Tutti coloro che hanno richiesto un prestito o un mutuo hanno avuto modo di sentire la parola CRIF, ma quanti sanno esattamente di cosa si tratta? CRIF è una società indipendente fondata nel 1988 a Bologna con più di 1.450 dipendenti in Italia e nel Mondo. E’ società leader nel fornire informazioni del credito e di business ed è punto di riferimento per la maggior parte delle banche e società finanziarie Italiane ma anche estere per l’ottenimento d’ informazioni di rischio credito e solvibilità della clientela.

Per quanto concerne le informazioni  creditizie sui debitori, la banca dati di CRIF viene alimentata dagli aggiornamenti delle stesse banche e finanziarie quasi in tempo reale. Queste informazioni vengono poi messe a disposizione dei clienti di CRIF (le stesse Banche e Finanziarie) per valutare la rischiosità di un operazione di finanziamento o mutuo.

Vengono pertanto registrate in Crif e mantenute in banca dati per un certo periodo: le richieste di finanziamento, eventuali rifiuti, la regolarità o meno dei pagamenti delle rate. Si tenga presente che la segnalazione del primo ritardo a Crif da parte dell’istituto creditore viene resa visibile solo dopo 2 mesi consecutivi di mancato pagamento o due rate in ritardo, la segnalazione di ulteriori ritardi viene data mensilmente.

I tempi di conservazione in banca dati delle informazioni variano a seconda del dato:

-6 mesi per le richieste di finanziamento in valutazione;

-1 mese per le bociature di pratica o annullamenti;

- 12 mesi (max 1-2 rate) per rate in ritardo dalla regolarizzazione dei pagamenti comnicata a Crif dalla banca;

-24 mesi (dalle 3 rate in su) per rate in ritardo dalla regolarizzazione dei pagamenti comnicata a Crif dalla banca;

-36 mesi per finanziamenti non rimborsati o in grave morosità dalla data di rimborso comunicata dalla banca a Crif.

i dati vengono cancellati automaticamente solo una volta decorsi  tempi sopra descritti e in caso di ritardi solo una volta saldati. Diffidate pertanto di chi vi propone una cancellazione dei dati in cambio di denaro in quanto non è possibile farlo! I dati negativi possono essere cancellati antetempo solo se si dimostra che sono stati scorrettamente segnalati dall’isitituto di credito.