prestiti-ristrutturazione-casaL’INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica) offre ai propri iscritti la possibilità di  usufruire di un finanziamento agevolato, pensato specificamente per aiutarli ad affrontare le spese di manutenzione e di miglioramento della propria prima casa. Se lo desideri, puoi utilizzare questa forma di finanziamento anche per coprire gli interventi condominiali di tipo straordinario e pagare l’installazione di pannelli solari o di altri strumenti che consentano di sfruttare le energie rinnovabili. Il prestito può essere erogato sia attraverso il “Fondo credito” interno, sia tramite banche o società finanziarie che abbiano stipulato una convenzione con l’INPDAP.

Prestiti INPDAP per la ristrutturazione della casa

Per poter usufruire del prestito per la ristrutturazione della prima casa devi essere dipendente statale o della Pubblica amministrazione, essere titolare di contratto di lavoro a tempo indeterminato ed aver maturato almeno quattro anni di anzianità lavorativa. Puoi comunque chiedere un prestito anche se sei assunto in forza di un contratto a tempo determinato di almeno 3 anni, ma dovrai estinguere l’obbligazione entro il periodo in cui risulterà in essere il contratto di lavoro e dovrai fornire il TFR quale garanzia. Anche i pensionati INPDAP possono usufruire dei finanziamenti pluriennali per la ristrutturazione della casa.

Per poter accedere al prestito agevolato dovrai presentare domanda agli uffici territoriali INPDAP o ad un altro intermediario finanziario convenzionato. In quell’occasione dovrai fornire anche le copie dei preventivi di spesa, nonché le fatture relative agli interventi già eseguiti. Nel caso di lavori condominiali della tua  casa l’importo del finanziamento non potrà superare la spesa preventivata a tuo carico. Per la copertura della manutenzione ordinaria della tua casa di residenza l’importo lordo massimo erogabile è invece di 30.000 euro, mentre per l’installazione di impianti di energia rinnovabile il limite è fissato a 25.000 euro.