Prestiti a pensionati inail I prestiti per i pensionati Inail riguardano, solitamente, la cessione del quinto. Si tratta, in pratica, di un finanziamento che viene rimborsato dal beneficiario tramite la cessione di una quota (un quinto, appunto) della pensione, stabilito al netto delle ritenute. I pensionati iscritti all’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) possono richiedere questo tipo di prestito: chi non è iscritto all’istituto di previdenza, invece, non ne ha diritto. La cessione del quinto Inail, in effetti, costituisce un’agevolazione del credito che viene concessa solo a chi svolge un’attività ritenuta rischiosa e proprio per questo sostenuta, oltre che – appunto – ai pensionati.

Chi desidera ottenere un prestito riceve dall’ente un contratto con pagamento agevolato. I pensionati non sono obbligati a fornire garanzie specifiche, proprio perché la garanzia è rappresentata dalla pensione che viene erogata: è da lì che l’ente creditore attinge, con il passare dei mesi, le rate che andranno a rimborsare il finanziamento iniziale. Per avere accesso al finanziamento, è necessario ottenere la dichiarazione di quota cedibile, che viene rilasciata dall’Inail. La pratica viene svolta nel giro di poco tempo: dopo al massimo due settimane dall’invio della richiesta, solitamente, si ha già diritto ad entrare in possesso dell’importo desiderato.

I prestiti per i pensionati Inail, a parte casi eccezionali, sono compresi in una fascia che va da un minimo di 3mila euro a un massimo di 50mila euro di importo. Solitamente, devono essere restituiti tra i 24 e i 120 mesi successivi, vale a dire entro dieci anni al massimo.