La cessione del quinto

Da diversi anni, anche in Italia i pensionati di INPS ed EX-INPDAP possono facilmente ottenere prestiti personali. Il meccanismo su cui si basano i prestiti ai pensionati è quello della “cessione del quinto”. In pratica, la rata di restituzione del prestito non potrà superare “il quinto”, ovvero il 20% dell’ammontare netto della pensione (o delle pensioni) di cui il sottoscrittore del finanziamento è titolare.

Come funziona

I pensionati hanno diritto a richiedere alla loro sede INPS una “comunicazione di cedibilità della pensione”, in cui l’Ente attesta quale sia la rata massima mensile che il pensionato può pagare.

Una volta in possesso di questa attestazione, il pensionato concorderà con la società finanziaria l’importo da erogare, il numero di rate e, quindi, la durata del prestito.

Erogazione e rimborso

Una volta sottoscritto il contratto di finanziamento, l’INPS provvederà a versare l’importo del prestito richiesto, trattenendo direttamente dalla pensione la rata mensile stabilita.

I nostri consulenti sono a vostra completa disposizione per seguirvi nello svolgimento della pratica.